News
01-09-2016 / 31-12-2021

SOSTEGNO PER L'INCLUSIONE ATTIVA (SIA)

Domande a partire dal 2 settembre 2016 presso lo Sportello Sociale


Il Sostegno per l'inclusione attiva (SIA) è un intervento che prevede l'erogazione di un contributo economico alle famiglie economicamente svantaggiate nelle quali siano presenti componenti minorenni, persone disabili o una donna in stato di gravidanza accertata. 


Questo sussidio è subordinato ad un progetto di collaborazione che viene predisposto dai servizi sociali dei Comuni, in rete con i servizi per l'impiego, servizi sanitari e le scuole nonché con soggetti privati ed enti no profit.

Il progetto coinvolge tutti i componenti del nucleo familiare e prevede specifici impegni per adulti e minori sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni. L'obiettivo è quello di aiutare le famiglie a superare la condizione di povertà e riconquistare gradualmente l'autonomia.

I cittadini interessati in possesso dei requisiti richiesti, potranno presentare le domande a partire dal giorno 2 settembredirettamente al proprio Comune di residenza, accedendo tramite lo Sportello Sociale nelle giornate e negli orari di apertura al pubblico indicati di seguito:

  • Comune di Cento: Via IV Novembre n. 11, tel. 051 18895511: martedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00; giovedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00 (su appuntamento), venerdì dalle 9.00 alle 13.00;
  • Comune di Bondeno: presso la sede dei Servizi Sociali in Via dei Mille n. 16, tel. 0532 899515: martedì e giovedì dalle 8.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.00;
  • Comune di Mirabello: Corso Italia n. 373, tel. 0532 847384: giovedì dalle 9.00 alle 12.00;
  • Comune di Poggio Renatico:Via Salvo d'Acquisto n. 5/A, tel. 0532 824511: venerdì dalle 9.00 alle 12.00;
  • Comune di Sant'Agostino: Via Matteotti n. 7, tel. 0532 844411: lunedì dalle 9.00 alle 11.30;
  • Comune di Vigarano Mainarda: presso la Casa Protetta Generosa in Via Gutenberg n. 9, tel. 0532 436428: mercoledì dalle 9.00 alle 12.00.


Il Comune provvederà ad inoltrare le domande ricevute all'Inps ai fini della verifica delle condizioni previste dal Decreto 26 maggio 2016 (ISEE, presenza di eventuali altre prestazioni di natura assistenziale, situazione lavorativa ecc.) e della conseguente disposizione dei benefici economici, che saranno erogati dal Gestore del servizio attraverso una Carta precaricata.

Allegati:
- Circolare Inps n. 133 del 19/07/2016

Circolare Inps n. 133 del 19/07/2016 - Allegato

- Modulo domanda




Siti internet Ferrara